Assunzione di personale presso l'Amministrazione comunale

Le assunzioni presso l’Ente, sia a tempo indeterminato che a tempo determinato, avvengono mediante:

  • procedure selettive, nelle tipologie individuate e disciplinate dal regolamento comunale sull'accesso all'impiego, in conformità ai principi indicati nell’art.35, comma 3, del D.lgs. 165/2001;

  • avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento, per le categorie per le quali è richiesto il possesso del solo titolo di studio della scuola dell’obbligo, nel rispetto dell’art. 16 della Legge n. 56/87 e del capo III del D.P.R. n. 487/94 e successive integrazioni o modificazioni;

  • chiamata numerica degli iscritti nelle specifiche liste di collocamento per le assunzioni obbligatorie di cui alla legge n. 68/99 o in alternativa le convenzioni di cui all’articolo 11 della citata legge;

  • chiamata diretta nominativa, per le assunzioni obbligatorie dei coniugi superstiti e dei figli del personale delle Forze armate, delle Forze dell’ordine, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e del personale della Polizia municipale deceduto nell’espletamento del servizio, nonché delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzativa di cui alla legge 13 agosto 1980 n. 466 e successive modificazioni ed integrazioni e dei testimoni di giustizia ex art 7 comma 1 DL 101/2013.

 

Costi

Per le selezioni effettuate tramite le liste di collocamento i candidati non devono sostenere alcun costo.

Per la partecipazione ai concorsi pubblici l'Ente può chiedede il pagamento di una tassa il cui importo è specificato nel bando relativo.

 

Destinatari

 

Per essere assunti alle dipendenze dell’Ente è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica).

1. I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno e i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria, possono accedere ai posti di lavoro presso le Pubbliche Amministrazioni che non implicano esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri, ovvero attengono alla tutela dell’interesse nazionale.

Non si può prescindere dal possesso della cittadinanza italiana per i posti dei livelli dirigenziali nonché per quelli che prevedono funzioni di vertice amministrativo, per l’esercizio di funzioni che comportino l’elaborazione, la decisione e l’esecuzione di provvedimenti autorizzativi e coercitivi e per le funzioni di controllo di legittimità e di merito.

I cittadini non italiani devono possedere i seguenti ulteriori requisiti:

  • godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  • avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

2. avere età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età costituente il limite per il collocamento a riposo;

3. essere fisicamente idonei allo svolgimento delle mansioni del posto a concorso;

4. non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

5. non essere stati licenziati a seguito di procedimento disciplinare, ovvero dichiarati decaduti da un impiego pubblico per aver prodotto, ai fini dell’assunzione, false dichiarazioni o documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;

6. non avere riportato condanne penali o non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, salvo riabilitazione;

7. essere in regola con le leggi concernenti gli obblighi militari.

Ulteriori requisiti possono essere chiesti in relazione allo specifico profilo del posto da coprire.

 

Settore di riferimento

Risorse Umane

Responsabile

Livello di informatizzazione

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Regolamento comunale sull'accesso all'impiego

Note: scarica l'allegato

Data di aggiornamento scheda

11/06/2020

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi